9 dicembre 2013

La lettera di Bibenda firmata da Franco Maria Ricci

Intanto la copio.... ora me la rileggo piano piano più volte per capire bene cosa cambia.

Roma, 9 Dicembre 2013
In allegato lettera con importanti comunicazioni da parte del Presidente Franco Ricci per l'anno 2014.
Cordiali saluti.
BIBENDA - Associazione Italiana Sommelier Roma


Carissimi,
il percorso che abbiamo compiuto in questi 23 anni qui nel Lazio come Associazione Italiana Sommelier Roma è diventato un fenomeno epocale, premiando così gli sforzi di chi ha voluto fermamente professionalità e qualità nella comunicazione efficace del Vino. Ma soprattutto il miracolo è avvenuto grazie al vostro Entusiasmo e alla vostra Passione nel sostenere ogni attività. Nulla si sarebbe realizzato senza i vostri copiosi suggerimenti. Idee, Riflessioni, Proposte sono state sempre colte per trasformarle in Progetti Iniziative Attività a favore della nostra Associazione.
Si sono così realizzati più di 200 Corsi per Sommelier con oltre 20.000 Allievi, oggi Sommelier, raggiungendo circa un milione e mezzo di presenze tra le varie attività di degustazione. Un Record!
E grazie a questo vostro grande contributo si sono da tempo accesi i riflettori sul nostro modo di divulgare la Cultura del Vino Italiano. Luci che hanno raggiunto le Istituzioni in Italia e nel mondo.
Tutto ciò ci ha fatto recepire un’implicita richiesta di continuare il nostro lavoro in una veste sempre più Istituzionale, sempre più disponibile a rappresentare questo meraviglioso Made in Italy che è il nostro Vino.
Per questo Motivo e con la consapevolezza dell’importanza del Lavoro svolto insieme in questi anni, dal 9 Dicembre 2013 Associazione Italiana Sommelier Roma aderisce alla Fondazione Italiana Sommelier, Ente appositamente costituito per elevare ancora di più lo spessore del nostro lavoro di divulgatori della Cultura del Vino e dell’Olio di qualità.
La Fondazione Italiana Sommelier avrà il Riconoscimento Giuridico dello Stato e l’Accredito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché presso i Ministeri della Cultura, degli Esteri e delle Politiche Agricole.
La Fondazione, con Associazione Italiana Sommelier Roma, realizzerà il Corso di Qualificazione Professionale per Sommelier con il Riconoscimento Giuridico dello Stato, unico corso per Sommelier in Europa a possedere tale importante requisito.
La quota di Rinnovo all’Iscrizione scende dagli attuali 130 Euro a 100 Euro l’anno, pur continuando a garantire al Socio l’acquisizione di Sommelier Notizie per la partecipazione a tutte le Attività a Roma e nel Lazio per sé e per due suoi amici, di BIBENDA la rivista nata per rendere più Seducenti la Cultura e l’Immagine del Vino e BIBENDA la Guida ai Migliori Vini e Ristoranti d’Italia.
In allegato il modulo per il vostro Rinnovo, disponibile anche online su http://www.bibenda.it/rinnovo_iscrizioni_aisr.php

Vi auguro di partecipare a tutti i grandi momenti del Vino preparati per Voi nella nostra Regione, invio di Cuore gli Auguri più cari di un sereno Natale a voi tutti e ai Vostri cari con i quali vi auguro di bere le migliori bottiglie!

3 commenti:

Unknown ha detto...

e mo' che succederà?

Unknown ha detto...

e mo' che succederà?

Emiliano Macchiavelli ha detto...

Caro Andrea, rimango sempre più basito quando leggo le stron**te che spara il signor FMR. Ma a chi vuol darla a bere?
"[...La quota di Rinnovo all’Iscrizione scende dagli attuali 130 Euro a 100 Euro l’anno...]"
Ma de che? Prima del 9 dicembre per rinnovare AIS e AISR si pagava 80€ + 50€. Ora, il nostro signor FMR ha "ideato" la Fondazione Italiana Sommelier alla quale, per aderire, si dovrà versare la bellezza di una quota pari a 100€. Se si vuole continuare ad essere associato anche di AIS bisogna comunque sborsare 80€. Quindi in totale 180€?
Ma il signor Ricci si crede che gli italiani hanno la sveglia al collo?
Per quanto mi riguarda io farò come il Marchese del Grillo... A vòi sape' la procedura? Io i sordi nun li caccio e tu nun li becchi...
Saluti,
Emiliano