30 maggio 2014

Oscar del Vino 2014... non avevo dubbi

Migliore innovazione nel vino
Preparatori d’uva Simonit&Sirch
Migliore addetto commerciale
Dominga Cotarella, Paulo Carvalho e Daniele Montanelli
Miglior scrittore
Fede&Tinto con il libro “Sommelier ma non troppo” di Rai Eri
Premio speciale della giuria
Angelo Gaja
Premio speciale della giuria
Veronafiere per Vinitaly
Premio speciale della giuria
A Giovanni, Osvaldo e Paola Longo di “Un mondo di specialità”
Miglior vino bianco
Alto Adige Terlano Chardonnay 2000 – Cantina Terlano – Terlano (Bolzano)
Miglior vino rosso 
Barolo Riserva 2006 – Borgogno – Barolo (Cuneo)
Miglior vino rosato 
Costa d’Amalfi Tramonti Rosato Getis 2012 – Reale – Tramonti (Salerno)
Migliore enologo
Mattia Vezzola
Miglior ristorante
Agli amici dal 1887 di Udine
Miglior vino spumante
Franciacorta Extra Brut Cuvée Lucrezia Etichetta Nera 2004 – Castello Bonomi – Coccaglio (Brescia)
Miglior vino dolce
Malvasia delle Lipari Passito Selezione Carlo Hauner 2010 – Hauner – Salina (Messina)
Migliore etichetta con miglior vino (ex aequo)
Giallo d’Arles 2011 – Quintodecimo – Mirabella Eclano (Avellino)
Orvieto Classico Superiore Luigi e Giovanna 2010 – Barberani – Orvieto (Terni)
Miglior vino di grande qualità prezzo 
Rosso di Montalcino Poggio Alle Mura 2011 – Castello Banfi – Montalcino (Siena) – Euro 15
Migliore azienda vinicola 
Florio con il vino Marsala Superiore Semisecco Ambra Donna Franca Riserva – Marsala – Trapani
Migliore olio del raccolto 2013
Olio Extravergine di Oliva Cultivar Itrana – Lucia Iannotta – Sonnino – Latina
Migliore produttore di grappa
Grappa Fuoriclasse Leon Riserva 14 Anni Distilleria Castagner
Premio BIBENDA
Angelo Maci, Presidente di Cantine Due Palme

Sarà forse perchè F(M)R voleva rimanere stretto stretto al Vinitaly e a Cotarella per esser al Expo2015? 

29 maggio 2014

Emidio Pepe - presentazione del libro "Manteniamoci giovani"

Alcune delle foto scattate durante la serata di presentazione del libro "Manteniamoci giovani" di Emidio Pepe - Porthos Edizioni alla Gatta Mangiona


























Oscar del vino, ci siamo quasi... :-P

Mi incuriosisce conoscere i nomi delle 100 personalità di spicco del mondo della cultura, della produzione e della comunicazione, che hanno candidato queste bottiglie per la 16a Edizione 2014 dell'Oscar del Vino per l'Oscar Bibenda.

MIGLIOR VINO BIANCO 
ALTO ADIGE TERLANO CHARDONNAY 2000 | CANTINA TERLANO | TERLANO (BOLZANO)
BATAR 2011 | QUERCIABELLA | GREVE IN CHIANTI (FIRENZE)
TREBBIANO D’ABRUZZO VIGNETO DI POPOLI 2011 | VALLE REALE | POPOLI (PESCARA)

MIGLIOR VINO ROSSO 
BAROLO RISERVA 2006 | BORGOGNO BAROLO (CUNEO)
LUCE 2010 | FRESCOBALDI | MONTALCINO (SIENA)
MONTEVERRO 2010 | MONTEVERRO | CAPALBIO (GROSSETO)

MIGLIOR VINO ROSATO 
COSTA D’AMALFI TRAMONTI ROSATO GETIS 2012 | REALE | TRAMONTI (SALERNO)
GRAYASUSI ETICHETTA ARGENTO 2012 | CERAUDO | STRONGOLI (CROTONE)
ROSATO 2012 | FIETRI | GAIOLE IN CHIANTI (SIENA)

MIGLIOR VINO SPUMANTE 
FRANCIACORTA EXTRA BRUT CUVÉE LUCREZIA ET. NERA 2004 | CASTELLO BONOMI | COCCAGLIO (BRESCIA)
METODO CLASSICO BRUT ROSÉ RISERVA 2008 | COSTARIPA | MONIGA DEL GARDA (BRESCIA)
TRENTO BRUT 51,151 | MOSER | TRENTO

MIGLIOR VINO DOLCE 
CINQUE TERRE SCIACCHETRÀ TRAMONTI 2006 | RICCARDO ARRIGONI | LA SPEZIA
COLLI ORIENTALI DEL FRIULI BIANCO PASSITO NOANS 2011 | LA TUNELLA | IPPLIS DI PREMARIACCO (UDINE)
MALVASIA DELLE LIPARI PASSITO SELEZIONE CARLO HAUNER 2010 | HAUNER | SALINA (MESSINA)

MIGLIORE ETICHETTA CON MIGLIOR VINO
GIALLO D’ARLES 2011 | QUINTODECIMO | MIRABELLA ECLANO (AVELLINO)
ORVIETO CLASSICO SUPERIORE LUIGI E GIOVANNA 2010 | BARBERANI | ORVIETO (TERNI)

VISELLIO 2011 | TENUTE RUBINO | BRINDISI



19 maggio 2014

Roséxpo, 1° Salone Internazionale dei Vini Rosati

Dal 31 Maggio al 2 Giugno sarò al ROSÉXPO.

Il 1° Salone internazionale dei Vini Rosati che si terrà a Lecce.
Collaborerò durante l’evento organizzato dall’Associazione DeGusto Salento (www.degustosalento.it) come photoreporter ufficiale del viaggio stampa.
 
L’obiettivo dell’iniziativa è promuovere le produzioni di vino rosato, che caratterizzano e danno prestigio ad alcuni territori, sia in Italia che all’estero.

Oltre a coinvolgere il grande pubblico alle degustazioni ai banchi d’assaggio, per i giornalisti vi saranno visite in cantina, seminari tematici e incontri con A.I.S Puglia e Slow Food Puglia, i partner tecnici dell’evento. 


Prima del Salone, martedì 27 maggio, alle ore 10, presso il Museo Storico di Lecce, si terrà la conferenza stampa di presentazione di Roséxpo 1° Salone Internazionale dei Vini Rosati.

Vi copio a seguire il programma:

Roséxpo, 1° Salone Internazionale dei Vini Rosati
Lecce, 31 maggio – 2 giugno 2014
Tre giorni Rosé, nella capitale del barocco
www.rosexpo.it #iloverosé #roséxpo2014

Roséxpo, Salone Internazionale dei Vini Rosati, in calendario dal 31 maggio al 2 giugno, presso il MUST Museo Storico di Lecce, è alla sua prima edizione, ma già si presenta con un ricco programma di iniziative, con obiettivi ambiziosi e con il prezioso sostegno di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Camera di Commercio di Lecce e Confcommercio Lecce.

Organizzato da deGusto Salento (www.degustosalento.it), associazione con i produttori di Negroamaro, Roséxpo nasce con l’intento di valorizzare i rosati, partendo proprio da Lecce, città simbolo della penisola salentina, dove i vini rosé rappresentano un’espressione di tipicità del territorio. Ma Roséxpo vuole guardare ben al di là dei confini regionali; l’impegno è quello di promuovere la cultura del vino rosato attraverso una manifestazione che metta a fuoco un'immagine precisa e complessiva delle molteplici peculiarità del rosato.

"Rosato non è rosa" è uno dei princìpi cardine di deGusto Salento, che mira a raccontare i rosé in tutte le sue sfumature, facendo il punto su terroir, vitigni, tecniche produttive e aspetti sensoriali, secondo l'ottica del confronto tra territori di produzione nazionali e internazionali. In tale prospettiva si colloca la prestigiosa collaborazione con partner tecnici quali Ais Puglia e Slow Food Puglia.

La “tre giorni” di Roséxpo offrirà al pubblico due opportunità di partecipazione: una più professionale e approfondita, con tavole rotonde, seminari e degustazioni guidate, l’altra più ludica e rilassante, con presentazioni di libri e banchi d’assaggio, dove scoprire etichette e cantine di rosati d’eccellenza. Non mancheranno appuntamenti mondani come la serata di gala del 31 maggio o gli aperitivi in rosé  dell’1 e 2 giugno, dove sarà presentata una versione gourmet e “Slow” del panino.

Tanti gli ospiti dal mondo del vino; oltre ai rappresentanti di aziende vitivinicole, anche giornalisti di settore, ambasciatrici delle Donne del Vino Puglia e sommelier. Centrale e strategica, infatti, sarà la tavola rotonda “I vini Rosati: Identità, Innovazione, Immaginario”, un momento di confronto e riflessione sugli sviluppi futuri del rosé, sulle sue potenzialità commerciali, in Italia e all’estero, sulle modalità per comunicare efficacemente e in modo innovativo.

Madrina di Roséxpo sarà Adua Villa, sommelier Master Class, enogastronoma e docente AIS, insignita del titolo di Ambasciatrice del Vino Abruzzese. Adua è volto noto televisivo per le sue apparizioni a La prova del Cuoco, Casa Alice, Uno Mattina Estate, Tg5 Gusto. Ha scritto su vanityfair.it e leifoodie.it, per anni è stata la voce femminile di Decanter su Radio 2 ed è autrice del primo romanzo enologico italiano “Vino Rosso tacco 12”.

Roséxpo è un’occasione da non perdere anche per i turisti che soggiorneranno nel Salento, durante il weekend “lungo” del 2 giugno: a storia, arte, mare e natura si aggiungerà la possibilità di vivere una piacevole wine experience, nel contesto di un luogo magico, il Must (www.mustlecce.it). Il Museo Storico Cittadino è, infatti, una location splendida, nel cuore antico della città, affacciata sul teatro greco e ospitante diverse mostre, temporaee e permanenti. Roséxpo rientra tra gli appuntamenti del programma a sostegno della candidatura di Lecce a Capitale della Cultura Europea: “Lecce 2019” non è solo un claim, ma un contenitore dove la dimensione culturale del territorio incontra e si confronta con la conoscenza di altre realtà. Città dell’estremo oriente del Tacco di Italia, con affaccio sul Mare Nostrum di cui condivide la cultura vitivinicola, Lecce può – a giusto titolo - candidarsi a essere anche la Capitale del Rosato diventando laboratorio materiale e costruttivo di nuove prospettive per i Rosé.

Roséxpo si può seguire on line al sito www.rosexpo.it o sui principali social network: facebook e twitter; Hashtag della manifestazione sono: #roséxpo2014 - #iloverosé

Eventi a corollario
La Settimana dei Vini Rosati. Nei ristoranti e cocktail bar convenzionati di Lecce e provincia, nella settimana precedente a Roséxpo, sarà possibile seguire dei percorsi di degustazione con menù dedicati ai vini rosati del Salento.
Mostra di etichette. L’1 e il 2 giugno, l’Accademia di Belle Arti di Lecce, all’interno del suo chiostro, allestirà una mostra sulle etichette di vino, in onore di Vittorio Bodini, realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Diotima di Milano. deGusto Salento sarà partner de “Il Passaporto di Bacco”, concorso itinerante di etichette e creazioni artistiche per i vini d’autore dedicato ai vini rosati, che partirà nel mese di settembre e che coinvolgerà le Accademie di Belle Arti e i Licei Artistici di Puglia.

Chi organizza Roséxpo: l’Associazione deGusto Salento
deGusto Salento è la prima associazione con i produttori vitivinicoli di Negroamaro, che unisce sinergicamente le aziende Agricole Vallone, Cantele, Cantine Due Palme, Castel di Salve, Castello Monaci, Conti Zecca, Michele Calò & Figli, Rosa del Golfo, Severino Garofano Vigneti e Cantine, Tenute Rubino, Valle dell’Asso, Vetrere.

E a seguire il Programma:

Sabato 31 Maggio
Hotel Leone di Messapia - Lecce

ore 17,30 Tavola Rotonda “I vini Rosati: Identità, Innovazione, Immaginario”
con l’intervento di Autorità, Giornalisti e Produttori.

ore 21,00 Serata di Gala
( prenotazione obbligatoria 334.1210267 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 )

Domenica 1 Giugno
MUST- Museo Storico città di Lecce

ore 18,00
Inaugurazione di Roséxpo , 1° Salone internazionale dei vini rosati, Taglio del nastro a cura di
Adua Villa.
Apertura banchi di assaggio

ore 18,15 Degustazione guidata a cura AIS/Slow Food
“Bellavista Gran Cuvèe Rosé: 4 annate a confronto 2004.2006.2007.2008”
Relatore: Mattia Vezzola, Relatore AIS: Adele Ninni, SLOW FOOD: Francesco Muci
( prenotazione obbligatoria 334.1210267 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 )

Ore 19,30 Aperitivo in Rosé con musica dal vivo.
A cura di Nobili Pasticci: instant food e panino gourmet a base dei Presìdi Slow Food
di Puglia in abbinamento ai vini rosati delle aziende socie di deGusto Salento.

Ore 20,30 Degustazione guidata a cura AIS/Slow Food
“I Rosati da uve Negroamaro” Relatore AIS: Fabrizio Miccoli, SLOW FOOD: Francesco Muci
( prenotazione obbligatoria 334.1210267 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 )
Ore 23,00 Chiusura dei banchi di assaggio

Lunedi 2 Giugno
MUST- Museo Storico città di Lecce

ore 18,00 Apertura banchi di assaggio

ore 18,15 Degustazione guidata a cura AIS/Slow Food
“Bolle di Negroamaro: un vitigno e i suoi spumanti”
Aziende coinvolte: ROSA DEL GOLFO, LEONE DE CASTRIS, CONSORZIO PRODUTTORI
D.O.C MANDURIA, CANTINE DUE PALME )
Relatore AIS: GIUSEPPE BALDASSARRE , SLOW FOOD: Francesco Muci
(prenotazione obbligatoria 334.1210267 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 )

Ore 19.00
Nel giardino del MUST presentazione del libro “Vino Rosso Tacco 12” di Adua Villa
Sommelier Master Class, consulente enogastronomica, docente nei corsi di formazione AIS.
Modera Gianpiero Pisanello

Ore 19,30 Aperitivo in Rosé
A cura di Nobili Pasticci: instant food e panino gourmet a base dei Presìdi Slow Food
di Puglia in abbinamento ai vini rosati dell’Associazione “Le Donne del Vino di Puglia”.

Ore 20,30 Presentazione del libro”Una terra vestita di rosa” di Giuseppe Baldassarre
Sommelier, Docente Responsabile Nazionale dell’Osservatorio su Vino e Salute di AIS
Seguirà degustazione guidata “Orizzontale di Rosati di Puglia”
( prenotazione obbligatoria 334.1210267 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 )

Ore 23,00 Chiusura dei banchi di assaggio

La Settimana dei Vini Rosati
L’Accademia di Belle Arti di Lecce, all’interno del chiostro da martedì 27 maggio a lunedi 2
giugno allestirà una mostra realizzata in collaborazione con Associazione Culturale DIOTIMA di
Milano sulle etichette di vino in onore di VITTORIO BODINI in occasione del centenario della sua
nascita.

deGusto Salento sarà partner del concorso “il Passaporto di Bacco in Rosè “ ideato da Nicolina
Calabrese, presidente di Diotima, che partirà nel mese di settembre e che coinvolgerà le Accademie
Di Belle Arti, i Licei Artistici, Conservatori Musicali di Puglia, sulla realizzazione di un Concorso
Itinerante di Etichette e creazioni Artistiche per i Vini d’Autore dedicato ai Vini Rosati,

Nei ristoranti e cocktail bar convenzionati di Lecce e provincia, nella settimana che precede
Roséxpo sarà possibile seguire dei percorsi di degustazione con menù dedicati ai vini rosati del
Salento

Maggiori informazioni su www.rosexpo.it

Il programma di Roséxpo è in continuo aggiornamento. Tutte le novità e gli aggiornamenti sono disponibili su www.rosexpo.it e sui social Facebook e
Twitter.



13 maggio 2014

Sull'Etna in visita da Biondi

L'azienda Agricola Biondi e' stata l’ultima delle mie visite durante il viaggio in Sicilia.

Devo ringraziare davvero Ciro Biondi e la moglie Stephanie Pollock per la loro massima disponibilità a ricevermi, visto che li ho contattati all’ultimo momento.

Trascorsa la giornata prima da Bonavita a Faro, la mattina del 30 Aprile mi sono rimesso in macchina per ritornare a sud sull’Etna.
Un salto nelle zona delle gole di Alcantara lungo il tragitto e alle 11:00 ero al punto d’incontro con Stephanie davanti al Santuario di S.S.M.M Alfio, Filadelfo e Cirino a Tracastagni.

Lasciata la mia auto siamo saliti a visitare le 3 vigne che la famiglia Biondi custodisce almeno dal 1600 in Contrada Ronzini, attorno al Monte Ilice.
3 cru su terreni impervi a un altitudine che va dai da 640 a 700 metri s.l.m su terreni vulcanici, scuri e sabbiosi, con pomice lavica rossa e conseguente concentrazione molto alta di ferro.
 
Vigne vicine in termini di distanza l’una dall’altro ma con 3 terroir diversi.

La prima tappa è stata la vigna Chianta. Su un piccolo altipiano terrazzato un ettaro tutto a uve bianche, carricante, cataratto e minnella.
Impiantate da circa quarant’anni, sono tutte ad alberello con un esposizione verso est, di fronte al mare.




Ci siamo poi spostati al San Nicolò, dove nei 4.000 mq sono impiantati Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio, a piede franco.
Il giro poi è finito nel Cisterna Fuori. 
Due ettari bellissimi di vigneto ad anfiteatro, con terrazzamenti pluricentanari a Nerello Mascalese e Cappuccio.


Bellissimo anche il gazebo dove poter fare degustazioni o serate fra amici.
Finito il giro ci siamo fermati per gli assaggi delle bottiglie nella vecchia casa che stanno ristrutturando. 


OUTIS - ETNA D.O.C. bianco 2013
Zona di produzione: Etna
Comune di Trecastagni - Contrada Ronzini
Composizione del terreno: Lavico
Produzione annuale: 2500/3000
Altitudine media vigneti:650 mslm
Densita’ piante per ettaro: 8.000
Forma di allevamento: alberello
Uvaggio: Carricante, cataratto, minnella
Vinificazione: acciaio inox
Alcohol: 12,5
 
CHIANTA - ETNA D.O.C. bianco
Zona di produzione: Etna
Comune di Trecastagni - Contrada Ronzini
Composizione del terreno: Lavico
Produzione annuale: 1.000
Altitudine media vigneti:650 mslm
Densita’ piante per ettaro: 8.000
Forma di allevamento: alberello
Uvaggio: Carricante, cataratto, minnella
Vinificazione: Legno 225 litri
Affinamento in bottiglia: 3 mesi
Alcohol: 13,5
  
Passando poi ai rossi

CISTERNA FUORI - ETNA D.O.C. rosso
Zona di produzione:Etna
Comune di Trecastagni - Contrada Ronzini
Vigna Cisterna Fuori
Composizione del terreno:  Lavico
Produzione annuale: circa 2.000
Altitudine media vigneti: 650 mslm
Densita’ piante per ettaro: 8.000
Forma di allevamento: alberello
Uvaggio: nerello mascalese,  nerello cappuccio
Vinificazione: Inox
Invecchiamento: Botti da 225 e 500 litri
Affinamento in bottiglia: 3 mesi
Alcohol: 13,5
 
OUTIS - ETNA D.O.C. rosso
Zona di produzione:Etna
Comune di Trecastagni - Contrada Ronzini
Composizione del terreno:  Lavico
Produzione annuale: circa 8.000
Altitudine media vigneti: 650 mslm
Densita’ piante per ettaro: 8.000
Forma di allevamento: alberello
Uvaggio: nerello mascalese,  nerello cappuccio
Vinificazione: Inox
Invecchiamento: Botti da 225 e 500 litri
Affinamento in bottiglia: 3 mesi
Alcohol: 14.00

Molto belle le etichette delle due bottiglie Chianta e Cisterna Fuori.
Sono le antiche mappe catastali e raffigurano i terreni su cui sono posti i vigneti.

Davvero ottimi i vini e splendide le persone che ti accolgono!
Una bell'azienda da andare a trovare.
Cantina Corso Sicilia 20
95039 Trecastagni CT 
ciro@levignebiondi.it 
stef@levignebiondi.it 
mobile. +39 3921179746
SKYPE cirobiondi